Testi per sito web Hotel: come attirare clienti

Il copywriting ha una forza persuasiva se usato nel modo giusto. Riesce ad attrarre l’utente, a coinvolgerlo in un’emozione, a spingerlo all’azione. Vale anche per le strutture ricettive, che sia un piccolo albergo di città, un agriturismo o un residence di lusso. Se navigate nei siti web di importanti hotel potreste imbattervi di inviti accattivanti e presentazioni ben riuscite. I sette punti che seguono sono aspetti fondamentali da tenere in considerazione, che possono fare la differenza nel coinvolgere e acquisire nuova clientela. Le parole hanno grande forza se utilizzate correttamente.

1) La scelta dei punti di forza di un hotel

Ogni struttura ha la sua offerta, una struttura ben definita, dei vantaggi. Il copywriter, assieme all’imprenditore, deve capire e raccontare i vantaggi dell’hotel. Può trovarsi a due passi dal mare e godere di un’ottima vista. Può essere il luogo ideale per incontri di business e uomini d’affari. Può essere una meta per famiglie a ottimi prezzi. Serve analizzare il target e capire a chi volgiamo rivolgerci. Attraverso la narrazione sul web esaltiamo i dettagli unici della nostra struttura. Diamo insomma un motivo per scegliere noi e non gli altri.

2) Il giusto tono voice

In base alla tipologia di albergo e di destinatario deve cambiare il tono voce. Pensate a quanta differenza c’è tra una struttura nei paraggi di Gardaland e a un romantico trullo pugliese. Il primo si rivolge a giovani che hanno voglia di divertirsi e di emozioni forti. Il secondo a coppie che ricercano evasione, cultura ed intimità. Trattare due clienti diversi alla stessa maniera sarebbe un autogol che li allontana. E a questo proposito occhio all’auto celebrazione nel vostro sito web. Uno degli errori a mio avviso più comuni è racchiuso nella frase “siamo bellissimi e bravissimi”. La presunzione crea diffidenza. Lasciate che siano i vostri clienti a dirlo, facendoli innamorare del vostro soggiorno. Raccogliete testimonianze: può essere un’ottima strategia di marketing. Se volete, ne parliamo insieme.

3) Testi che esaltano le immagini

Foto e video sono fondamentali nel turismo, forse più di ogni altro investimento. Tuttavia le immagini non vivono isolate ma vengono accompagnate al testo, che può confermare o ribaltare il giudizio (parafrasando Alessandro Borghese). Con il testo serve cullare l’immagine e rafforzare l’immagine che trasmette. E’ la presentazione di un piatto che invoglia ancora di più ad essere mangiato. O, in questo caso, una camera ad essere pronotata.

4) Immedesimazione nel cliente

Cosa cerca il vostro cliente? Quale vacanza vuole e perché è finito sul vostro sito? Porsi queste domande è molto importante. Serve immedesimarsi nel vostro futuro cliente e assumere la sua prospettiva. In questo modo create un’immagine dell’albergo in linea con le esigenze del cliente. E generate emozioni già sul vostro sito web. In base al tipo di target, come detto prima, cambierà lo stile del linguaggio, il tono di voce e la scelta delle parole.

5) Trova contenuti di valore dell’albergo

Perché voi e non l’albergo della porta accanto? Sicuramente il vostro hotel ha dei punti che gli altri non hanno. Voi lo sapete, i futuri e nuovi clienti ancora no. Spronate a scegliervi attraverso una comunicazione attenta, ben focalizzata su ciò che siete. Può essere il sapore storico dell’albergo, la conduzione famigliare, l’assoluta eleganza. Tutto questo senza andare oltre ciò che siete o rischiate di creare un’illusione. Dovete rimanere fedeli a voi stessi, esaltando le qualità.

6) Originalità ed emozione del viaggio

Raccontate l’esperienza che i clienti vivranno scegliendo il vostro hotel. Prima ancora dei servizi e delle qualità della struttura. Le persone ricercano emozioni: notti da passare romanticamente assieme al partner, divertimento ed escursioni, un soggiorno all’insegna del lusso. Fate vivere con le parole quel viaggio. Create elementi persuasivi.

7) Dare risposte al cliente

Nell’epoca di Amazon e dei blog i clienti ricercano una cosa più di ogni altra: informazioni. Vogliono sapere, sapere e sapere ancora. Dal wifi, al prezzo delle camere, dagli sconti famiglia al servizio navetta, dal tipo di colazione alla pulizia. Un albergatore che risponde alle domande di dimostra fin da subito attento alle esigenze e trasmette sicurezza. I testi in un sito web alberghiero devono offrire dettagli e creare un’immagine trasparente.

Episodio personale

Chiudo con un’esperienza che ho vissuto in prima persona. Alcuni anni fa cercavo un luogo di soggiorno per un amico appassionato alla Prima guerra mondiale. Non avevo un’idea precisa della destinazione. Cercando su Google, mi imbatto in un hotel che raccontava delle escursioni turistiche sul Monte Grappa, luogo di grande memoria storica Provincia di Treviso. L’hotel era a pochi chilometri dalla quella zona, ricca di sentieri, trincee, musei. Così alla fine ho prenotato. Non sarei mai arrivato a quell’albergo se il proprietario non avesse raccontato, nel modo giusto, quei contenuti. Ho fatto anche una ricerca più approfondita e scoperto che c’erano molti altri hotel nei paraggi. Ma ho scelto il primo, perché aveva saputo attirarmi e come nessun altro aveva valorizzato il contenuto che cercavo. Hanno guadagnato un cliente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su