Digital storytelling: 3 esempi green per l’ambiente

La comunicazione ha svariate forme. Scegliere lo storytelling come strumento di persuasione verso lo spettatore vuol dire scegliere la strada dell’empatia. Del contatto emotivo. Narrare  significa andare a muovere le corde della sensibilità di chi abbiamo di fronte passando attraverso dei personaggi e le loro storie. E’ un mezzo molto potente e utilizzato anche per scopi umanitari, di volontariato o, come in questo caso, di salvaguardia nell’ambiente. Di seguito ho raccolto tre casi molto rappresentativi e ben fatti in cui Greenpeace e il Wwf hanno raccontato delle piccole ma intense storie per sensibilizzare. E avvicinare lo spettatore alla loro causa green.

Esempi di storytelling per l’ambiente

1) #iProtectTigers Annuncio di natale 2016 del WWF

In questo video una normale famiglia del Regno Unito trova una mattina una tigre ferita sul letto di casa. La loro scelta è quella di aiutarla. La guariscono e la sostengono ognuno con i propri mezzi. La madre porta una bacinella d’acqua, la figlia maggiore cerca di medicare la ferita, la figlia più piccola legge e fa un disegno, il padre sorveglia la notte. Non c’è una forzatura: l’aiuto arriva con naturalezza. E questo è il primo messaggio indiretto del Wwf: dona ciò che puoi, farai la tua parte. Alla fine la tigre guarisce e di fronte a una famiglia commossa, cambiata e ormai affezionata. L’annuncio finale è “They need you”, “hanno bisogno (le tigri, ndr) di te”. C’è un climax di valori e di intensità che culmina nella tigre capace di rialzarsi dal letto e uscire. La ferita della tigre è metafora dell’estinzione della sua razza. L’idea della campagna è di avvicinare una normale famiglia a gli animali, far capire che con piccoli gesti (la donazione) possono concretamente aiutare.

VIDEO:

2) Lego: Everything is not awesome.

Greenpeace chiedeva al celebre marchio per bambini Lego di interrompere la sua collaborazione con Shell. La posta in palio è l’Artico e il suo ecosistema, dove Shell aveva iniziato ad estrarre petrolio. Per farlo ha realizzato questo video in cui si fondono l’immaginazione dei bambini con i gli scopri di lucro della multinazionale. La musica in crescendo gioca un ruolo emotivo fondamentale. Personalmente è un piccolo gioiello di comunicazione. Alla fine Lego non ha rinnovato il contratto e le strade con Shell si sono separate.

VIDEO:

3) Wwf Itali: E se gli orsi polari lo facessero a te?

L’idea, molto ironica, è che gli orsi polari inizino a maltrattare le nostre case allo stesso modo di come noi facciamo con il loro territorio. In una lezione che tenni alcuni anni fa sullo storytelling digitale in una classe di liceo di Firenze questo video fece molto discutere e accese un sano dibattito. La particolarità ulteriore è che è stato pensato da dei bambini, quelli della Scuola elementare Giusti di Milano, in collaborazione con un’agenzia di comunicazione. A dimostrazione che nello storytelling la prima componente è la fantasia e la capacità creativa.

VIDEO:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su